Torna la Festa dell’Albero: la campagna di Legambiente dedicata al verde urbano

Torna la Festa dell’Albero: la campagna di Legambiente dedicata al verde urbano

Bambini e volontari in festa. Un piccolo gesto con un grande significato!

A Rivoli la festa è stata dedicata ai nuovi nati da genitori stranieri ai quali è stata conferita la cittadinanza onoraria

Giunta alla 18esima edizione, anche quest’anno la campagna di Legambiente dedicata alla
riqualificazione del verde urbano coinvolgerà cittadini, studenti e amministrazioni locali nella
piantumazione di alberi all’interno delle scuole, nei parchi pubblici e nelle aree degradate della
città. Un’azione concreta e un gesto di coesione sociale per ribadire l’importanza di un futuro più
verde. In particolare l’edizione di quest’anno vuole promuovere la scelta di quelle amministrazioni
che, accogliendo l’appello lanciato da Legambiente, hanno deciso di riconoscere la
cittadinanza onoraria ai bambini nati in Italia da genitori stranieri.
A Rivoli, la Festa dell’Albero che si è svolta questa mattina è stata proprio un momento di festa
dedicato ai figli della globalizzazione a cui il Comune, con una delibera ad hoc, ha recentemente
riconosciuto la cittadinanza onoraria. Un atto simbolico per chiedere che vengano discusse le
proposte di legge ferme in parlamento sullo ius soli.
“Piantare un albero insieme ai bambini, ai volontari, ai cittadini e alle amministrazioni è un piccolo
gesto dal grande significato – spiega Fabio Dovana, presidente Legambiente Piemonte e Valle
d’Aosta – Un momento di sensibilizzazione che ci fa riflettere su quanto le nostre città non siano
ancora a misura di bambino. Aria inquinata, strade trafficate, poco verde urbano e pochi giardini in
cui giocare; è ancora molto il lavoro da fare e i bambini non ci chiedono belle parole ma azioni
concrete. Il richiamo alla cittadinanza onoraria ai bambini nati in Italia da genitori stranieri ci fa
invece riflettere su quanto sia importante garantire ai nostri figli non solo un ambiente sano, sicuro e
bello in cui vivere ma sono necessari anche i diritti fondamentali, oggi ancora carenti in Italia”.
Il 21 novembre le celebrazioni della Festa dell’Albero, sono soprattutto nelle scuole. In provincia
di Torino, l’appuntamento è nei comuni di Caluso, con il circolo di Legambiente Pasquale
Cavalieri; di Rivoli, con il circolo di Legambiente Rivoli; di Luserna San Giovanni, con il circolo
di Legambiente Val Pellice e di Venaria Reale, in collaborazione con l’Assessorato all’ambiente del
Comune, l’Associazione Tori seduti e l’Associazione Venaria Reale Granata. Altri appuntamenti
sono a Collegno, Trofarello, Oglianico, Castagneto Po e Piossasco, con il circolo di Pinerolo.
Inoltre nella città di Torino la festa è stata organizzata presso la scuola primaria Vittorino da Feltre
e la scuola dell’infanzia di Via Garessio in collaborazione con la Cooperativa Sociale Lancillottodove la giornata darà il via al progetto Piantumalalì e presso l’I.C Palmieri coinvolgendo più di 700
bambini. A Collegno inoltre il Circolo di Legambiente Dora in Poi, sabato 24 novembre ha
organizzato la piantumazione di alcuni arbusti e siepi per creare una parte di corridoio biologico
dove la costruzione del ponte sulla Dora ha lasciato il segno.
Nella provincia di Asti presso le scuole del comune di Cisterna d’Asti verranno messe a dimora le
piante di Gelso adottate dalla scuola, dalle famiglie e dal comune; mentre il 24 novembre ad Asti,
con il circolo di Legambiente Gaia in collaborazione con LIPU, il Comitato via Madre Teresa di
Calcutta e il comune, sarà possibile adottare un giovane albero.
In provincia di Alessandria, nel comune di Rivalta Bormida verranno piantati alcuni alberelli nel
cortile del micronido e il 25 novembre alle ore 10.00 nel comune di Voltaggio il Circolo di
Legambiente Val Lemme, con i suoi volontari, metterà a dimora 9 alberi di Tiglio , uno per ogni
bimbo nato da famiglie abitanti a Voltaggio nel 2011. A Cuneo,il 23 ed il 30 novembre i volontari
del circolo di Legambiente Cuneo con gli alunni del biennio dell’ ITIS Delpozzo piantumeranno
alcune piante ed essenze nel parco Fluviale che verrà dedicato a Francesco Musso, ex presidente del
Circolo di Legambiente Cuneo.
Infine anche quest’anno Legambiente, per coinvolgere sempre più attivamente le scuole, ha indetto
due concorsi: il primo è un concorso letterario di scrittura dal titolo, “L’albero racconta”, ed è
rivolto ai bambini e ragazzi dai 7 ai 13 anni che vorranno esprimersi con un racconto. La seconda,
novità di quest’anno, è un concorso giornalistico, “Storia di un Parco”, aperto ai ragazzi dagli 11
ai 18 anni. L’obiettivo è di stimolare lavori di sensibilizzazione sul degrado delle aree verdi urbane
attraverso articoli e video. I lavori dei vincitori saranno pubblicati sul sito di Legambiente.
Tutti gli appuntamenti del Piemonte su www.legambientepiemonte.it/festalbero.htm
La Festa dell’Albero è una campagna di Legambiente realizzata nell’ambito del Protocollo d’intesa
con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e aderisce alla Settimana UNESCO
di Educazione allo Sviluppo Sostenibile 2012.

Tag: , ,