I risultati del progetto interreg “Innovazione Energetica” presentati oggi a Restructura

I risultati del progetto interreg “Innovazione Energetica” presentati oggi a Restructura

Strumenti e metodologie innovative per i Comuni

In 2 anni coinvolti 73 Comuni e avviati oltre 70 interventi di efficienza energetica o fonti rinnovabili.

Sono stati presentati oggi durante il convegno “Innovazione energetica verso la sostenibilità: strumenti per gli enti locali” le iniziative e i primi risultati del progetto interreg “Innovazione Energetica”.

L’incontro, ospitato dal salone espositivo “Restructura”, è stato organizzato da Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta, Provincia di Torino e Spes Consulting e ha visto gli interventi introduttivi di Fabio Dovana, presidente Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta e Roberto Ronco, Assessore all’ambiente della Provincia di Torino.

Al convegno sono stati presentati da Adriano Pessina di Spes Consulting e da Silvio De Nigris della Provincia di Torino due progetti di cooperazione interregionale (Italia Svizzera e Spazio Alpino) che hanno l’obiettivo di offrire ai Comuni metodologie e strumenti innovativi per affrontare in maniera integrata le problematiche di natura energetica.

A seguire le relazioni di Giorgio Cantino del Politecnico di Torino, Flavia Bianchi, responsabile del settore urbanistica di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta, Katiuscia Eroe dell’ufficio energia e clima di Legambiente e Fabrizio Ravetta del Comune di Sestriere. A concludere il convegno Gian Piero Godio, responsabile del settore energia di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta.

Il progetto “Innovazione Energetica”, che ha come partner la società SPES Consulting (capofila e referente unico di progetto), Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta, Comunità Comprensoriale Burgraviato e, come partner svizzero, la scuola universitaria SUPSI, si propone di creare le condizioni per sviluppare politiche energetiche ed ambientali improntate sulla sostenibilità da parte dei Comuni, accompagnando gli stessi nella definizione della pianificazione energetica, nella verifica della fattibilità tecnica ed economica degli interventi, nella realizzazione degli interventi programmati e nell’applicare metodi e strumenti per incentivare i privati (cittadini e imprese) a intraprendere interventi di efficienza e di produzione di energia da fonti rinnovabili.

Il progetto, partito il 1 gennaio 2012, si concluderà nel marzo 2014, e ha coinvolto 73 Comuni di cui 54 in Piemonte (nelle provincie di Alessandria, Biella, Novara, Torino e Vercelli), 10 nella Comunità Comprensoriale del Burgraviato (BZ) e 9 nel Canton Ticino.

Sono stati approntate soluzioni contrattuali specifiche per l’illuminazione pubblica e gli impianti termici con il coinvolgimento di operatori privati (ESCO – Energy Service Company), andando a ricercare risorse economiche per migliorare la situazione energetica ed ambientale dei Comuni. E’ stato possibile realizzare anche impianti ad energia rinnovabile.

L’attuazione di importanti programmi europei come il Patto dei Sindaci hanno trovato concreta attuazione con la redazione di Piani di Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) in modo da avvicinare i nostri Comuni all’Unione Europea. Strumenti e metodologie innovative come european energy award – eea sono stati offerti ai Comuni per la gestione ottimale dell’energia.

Grazie agli interventi messi in campo con il progetto “Innovazione Energetica” si risparmieranno circa 80.000 tonnellate di CO2 nei prossimi 20 anni grazie ad un risparmio energetico di 5.600 MWh e un incremento di circa 800 KW di energia rinnovabile.

A fianco del lavoro messo in campo per l’avvio degli interventi di efficienza energetica e di fonti rinnovabili, è stata costante la comunicazione e sensibilizzazione dei cittadini coinvolti dal progetto tramite serate informative, partecipazione a campagne di sensibilizzazione e percorsi formativi nelle scuole.

A pochi mesi dalla fine del progetto, si può dire che le forze messe in campo hanno consentito di raggiungere risultati soddisfacenti e concreti che, ci si augura, porteranno i frutti sul territorio per molto tempo. I promotori del progetto sicuramente continueranno nel lavoro, tecnico e di sensibilizzazione, di azione e promozione delle politiche energetiche legate all’efficienza energetica e alla valorizzazione delle energie rinnovabili.

Per informazioni:

Fabio Dovana, responsabile comunicazione Innovazione Energetica

011.2215851 – 392.9935376

Tag: , ,