Nevediversa 2016

Nevediversa 2016

L’alternativa di Legambiente alle piste da sci: escursioni tra borghi incantevoli, ciaspolate, degustazione di prodotti tipici al caldo dei rifugi. Le iniziative in programma il 28 febbraio

Anche quest’anno con la campagna Nevediversa Legambiente propone nuove idee ed attività in quota, per un turismo invernale di qualità che alimenti una riflessione sui temi della gestione del territorio e sulla preservazione degli ecosistemi di Montagna.

Quest’anno in particolare, in presenza di piste da sci bianche solamente grazie all’innevamento artificiale, Legambiente vuol farsi promotrice di attività alternative allo Sci di discesa, per condividere il piacere di una gita in montagna che possa mettere in evidenza la bellezza di borghi, vallate e località in cui l’offerta turistica invernale punta esclusivamente alla monocultura dello sci alimentando consuetudini particolarmente impattanti: grandi quantità di acqua ed energia spese per l’innevamento artificiale, il continuo ampliamento dei comprensori sciistici in aree sensibili e protette, l’aumento di traffico e smog per la sciata mordi e fuggi del fine settimana, il business delle seconde case che divorano suolo.

Le iniziative di Nevediversa in programma sabato 27 febbraio e domenica 28 febbraio anche in Piemonte e Valle d’Aosta rimettono al centro la straordinaria bellezza di paesaggi montani suggestivi, anche se talvolta sottovalutati, una grande e insostituibile ricchezza nazionale da proteggere scegliendo un turismo dolce e alimentato dal desiderio di esperienza, prima che di consumo.

Ecco le iniziative in programma

Domenica 28 febbraio 2016 – Ostana (CN)

Ciaspolata nei boschi di Ostana (CN)

Quest’anno si ritorna ad Ostana con una grande emozione derivante dal premio Angelo Vassallo 2015 che Legambiente ha conferito al primo cittadino Giacomo Lombardo per la qualità architettonica, identità e comunità, sostenibilità ambientale, offerta di un turismo pertinente e rispettoso dei luoghi e grazie a politiche lungimiranti di programmazione e riqualificazione del borgo e di utilizzo di tecnologie ecosostenibili nel campo dell’energia.

Il circolo ha organizzato una ciaspolata adatta a tutti coloro che vogliono parteciparvi con ritrovo alle ore 09:30 davanti al Rifugio Galaberna, partenza ore 10 e ritorno previsto intorno alle ore 13.

Leggi il programma completo della giornata

 

Domenica 28 febbraio 2016 – Morgex (AO)

Ciaspolata da Morgex al colle S. Carlo

Quest’anno, in presenza di piste da sci fino a pochi giorni fa bianche solo grazie all’innevamento artificiale, Legambiente propone attività alternative agli sport di discesa, per condividere il piacere di una gita in montagna e mettere in evidenza la bellezza di borghi, vallate e località nelle quali l’offerta turistica non punti esclusivamente sulla monocultura dello sci.

Il comune di Morgex, al quale Legambiente ha assegnato la Bandiera Verde di Carovana delle Alpi 2015, ha compiuto una serie di scelte che vanno proprio nella direzione del turismo sostenibile invernale. Piste per lo sci di fondo, percorsi per le ciaspole, un’attenzione particolare per l’enogastronomia locale e l’ospitalità: sono questi elementi che ne fanno un territorio da scoprire!

Il circolo di Legambiente Valle d’Aosta organizza una facile ciaspolata adatta a tutti.

Il programma della giornata è il seguente:
•ore 10.00: ritrovo dei partecipanti ad Arpy (m.1700 circa) davanti all’Ostello, presentazione della giornata e distribuzione delle ciaspole per chi ne necessita;
•ore 10.15: partenza per il belvedere sul Monte Bianco (1950 m, splendido punto panoramico sopra al colle San Carlo);
•ore 12.15 circa: arrivo al Belvedere e sosta per uno spuntino autonomo;
•ore 13.30: inizio rientro;
•ore 15: ritorno ad Arpy.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO VENERDI’ 26 febbraio alle ore 18 a legambientevda@teletu.it o via SMS 3281291114 – Per informazioni: 3384058420 (al mattino) o 3471237701 (negli altri orari).

Tag: , ,