Sostenibilità ambientale, innovazione e creatività

Sostenibilità ambientale, innovazione e creatività

Legambiente seleziona le migliori idee per la rigenerazione urbana

«…bisognerebbe ricordare alla gente cosa è la bellezza, aiutarla a riconoscerla, a difenderla.»

Peppino Impastato

La bellezza è la principale caratteristica che il mondo riconosce all’Italia. La nostra dote, la nostra ricchezza. Riconoscerla, tutelarla, crearne di nuova è la chiave per immaginare un futuro oltre la crisi. Con questa convinzione, nell’ambito della campagna nazionale “Italia, Bellezza, Futuro”, Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta lancia il bando “Italia, Bellezza, Futuro, viaggio nell’Italia che ci fa sperare” rivolto ai giovani tra i 18 e i 35 anni che si distinguono con idee innovative nel contesto della rigenerazione urbana, coniugando attenzione ambientale e creatività.

“Attraverso questo bando ci rivolgiamo a tutte quelle realtà che come noi credono che la bellezza sia la chiave per guardare ad un altro futuro, fuori dalla crisi -dichiara Francesca Gramegna, direttrice di Legambiente Piemonte e Valle D’Aosta-. Lo scorso anno Legambiente ha presentato una proposta di legge che mira a contrastare quanto di brutto è stato fatto in questi ultimi anni: consumo di suolo, abusivismo e degrado delle periferie. Per ridare speranza ai territori, a partire dai centri urbani, crediamo sia fondamentale investire sulla qualità della vita ed il miglioramento ambientale, partendo dalle tante realtà imprenditoriali che già oggi dimostrano come sia possibile coniugare innovazione e sostenibilità ambientale”.

Le candidature al bando di Legambiente devono riguardare progetti che mettano in campo azioni concrete volte a perseguire gli obiettivi della riduzione dei consumi, la raccolta e il riciclo di materiali, lo stop al consumo di suolo e la tutela della salute, pensate espressamente per il contesto urbano. L’associazione premierà le idee più innovative, con una concreta ricaduta territoriale e capaci di valorizzare filiere virtuose legate ai princìpi quali la condivisione degli spazi e delle risorse, la “mobilità nuova”, gli stili di vita sostenibili e la partecipazione dei cittadini nei processi di programmazione e gestione. Lo scopo dell’iniziativa, realizzata in collaborazione con Greenews.info e il Dipartimento di Economia e Statistica dell’Università degli Studi di Torino, è creare e sviluppare un contesto favorevole alla diffusione di buone pratiche di rigenerazione urbana orientate alla sostenibilità ambientale, all’innovazione e alla creazione di opportunità economiche e sociali.

“Il valore di questa iniziativa –spiega Andrea Gandiglio, direttore editoriale di Greenews.info– sta nel sottolineare il legame, troppo spesso dimenticato, tra ambiente e bellezza, che non è un capriccio da esteti o ambientalisti, ma una concreta ricetta per uscire dalla crisi e restituire vivibilità alle città e alle campagne. Un territorio bello, pulito, denso di cultura e di valori è il miglior habitat per seminare educazione e progettare il futuro”.

Le candidature al bando “Italia, Bellezza, Futuro, viaggio nell’Italia che ci fa sperare” possono essere presentate da singoli e gruppi informali o formali (associazioni, imprese e cooperative) del Piemonte e della Valle d’Aosta fino al 20 maggio e devono riguardare attività e progetti realizzati o in fase di attuazione. La premiazione avverrà il 29 maggio al Campus Luigi Einaudi di Torino.

Il bando è consultabile all’indirizzo: www.legambientepiemonte.it/old/bellezza.htm

Tag: ,