Piemonte: più di 10.000 volontari all’opera per scuole più belle e sicure. Al via Nontiscordardimé

Piemonte: più di 10.000 volontari all’opera per scuole più belle e sicure. Al via Nontiscordardimé

Il 17 e 18 marzo al via la campagna di volontariato promossa da Legambiente

Piantumazioni, murales, pulizie, ritinteggiature degli spazi comuni. Saranno più di 10.000 i volontari all’opera in Piemonte per Nontiscordardimé, la campagna nazionale di volontariato promossa da Legambiente dedicata alla qualità e alla vivibilità degli edifici scolastici. Un momento di educazione alla cittadinanza attiva per i ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado, utile inoltre per fare presente alle amministrazioni eventuali carenze e necessità di intervento negli edifici. Le iniziative, che sono concentrate tra venerdì 17 e sabato 18 marzo ma in molti casi proseguiranno nelle prossime settimane, coinvolgeranno complessivamente più di 250 classi e migliaia di alunni, genitori, insegnanti e comuni cittadini.

“Nontiscordardimé vuole essere il punto di partenza per un cambiamento effettivo: il desiderio di migliorare la propria scuola può stimolare i ragazzi nel loro sentirsi parte della comunità scolastica, nell’acquisire competenze importanti per il loro essere cittadini –afferma la direttrice di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta Francesca Gramegna-. La scuola è un laboratorio che produce e diffonde bellezza, un luogo primario per la formazione alla cittadinanza e la sperimentazione della convivenza civile e un presidio di qualità del territorio. Da sempre Legambiente crede che non si possa parlare di rigenerazione urbana senza prendere in considerazione l’interscambio fra scuola e territorio: una scuola in grado di sensibilizzare le nuove generazioni alle tematiche ambientali e di promuovere, attraverso progetti didattici di alta qualità, buone pratiche di cittadinanza attiva e di sostenibilità del territorio. In tal senso, riteniamo che sia proprio l’edificio scolastico a rappresentare questa sinergia. Mettere mano all’edilizia scolastica non deve essere solo un intervento materiale, ma l’occasione per ripensare la scuola e le sue funzioni rispetto al territorio ed alla qualità dello sviluppo del Paese. Le classi che partecipano a Nontiscordardimé testimoniano proprio questo bisogno e se ne assumono la responsabilità compiendo azioni concrete per migliorare la qualità delle scuole stesse”.

Appuntamenti in programma – L’iniziativa di punta piemontese della campagna è prevista a Grugliasco (To) all’Istituto di Istruzione Superiore Marie Curie dove ben 65 classi, coordinate dai volontari di Legambiente, parteciperanno alle attività di pulizia delle aree verdi interne ed esterne e dei piazzali circostanti il plesso scolastico. Diverse scuole verranno affiancate da realtà extrascolastiche: il liceo Cattaneo di Torino in collaborazione con la Cooperativa San Donato e l’Associazione Jonathan si occuperà di pulire gli spazi esterni e di promuovere una corretta raccolta differenziata a livello di Istituto, oltre che della creazione di un murales all’ingresso della scuola. Sempre a Torino ha aderito alla campagna l’Istituto comprensivo Regio Parco-De Amicis che, sotto il coordinamento degli insegnanti e del Comitato di genitori attivo nella scuola, si dedicherà alla pulizia e alla tinteggiatura di alcune parti della scuola. Nei comuni alessandrini di Rivalta Bormida, Cassine, Strevi e Carpeneto gli alunni di 22 classi dell’Istituto Comprensivo Norberto Bobbio saranno impegnati nella pulizia di alcuni locali della scuola, altri semineranno fiori ed erbe aromatiche, ed altri ancora piantumeranno alberi nell’ambito del progetto “Un bosco in città”. Tante le adesioni a Nontiscordardimé anche a Novara. In particolare all’Istituto Comprensivo Bottacchi, in collaborazione con il circolo di Legambiente Novara, verranno sistemati l’orto in vista della coltivazione di piante orticole e rivalutata una parte del giardino scolastico come spazio gioco. La scuola primaria di Dusino San Michele (At) effettuerà invece una giornata di pulizia e raccolta rifiuti al sito del ritrovamento del rinoceronte fossile “Gli amici di Rino”, adottato dai bambini della scuola, in collaborazione con Legambiente Valtriversa e il Comune di Dusino. Ma le iniziative per Nontiscordardimé andranno avanti nelle prossime settimane anche nelle scuole di Luserna San Giovanni (To), Caluso (To), Moncalieri (To), Settimo Torinese (To), Chieri (To), Cellarengo (At), Alessandria, Arquata Scrivia (Al), Omegna (Vb).

A tutti coloro che parteciperanno alla campagna di Legambiente, realizzata quest’anno grazie al contributo della Fondazione CRT, verrà chiesto di scattare delle foto e pubblicarle sui social network (Facebook, Instagram, Twitter con i dati della scuola) utilizzando l’hashtag #nontiscordardimé17 e #scuolesicuresicurofuturo. Le foto saranno condivise sulla pagina Facebook di Legambiente Scuola Formazione e le prime 60 classi che pubblicheranno le foto più rappresentative, in occasione della Giornata mondiale dell’Acqua, il 22 aprile, riceveranno 30 “water bracelet”. Si tratta di braccialetti elastici pensati per aiutare a far risparmiare questa preziosa risorsa. I bambini coinvolti saranno invitati ad indossare il braccialetto e ad avvolgerlo intorno alla leva del rubinetto quando si lavano i denti. In questo modo ogni volta che la leva verrà alzata per aprire il rubinetto, l’elasticità del bracciale la riabbasserà interrompendo il flusso dell’acqua.

Tag: , ,