Autoprodurre ortaggi sul proprio balcone in città? E’ possibile!

Autoprodurre ortaggi sul proprio balcone in città? E' possibile!

Al via a febbraio 3 corsi sui miniorti urbani biologici

Novità di quest’anno: largo a genitori con figli o nonni con nipoti per i corsi dedicati a coppie di grandi e piccini

E’ arrivato il gelo anche in Piemonte ma le giornate iniziano già ad allungarsi ed è tempo di prepararsi per le nuove semine. Per chi abita in città ma ha tanta voglia di natura, per chi è stufo delle solite begonie o gerani sul proprio balcone, per chi vuole sapere cosa mangia ed è stufo di pagare oro per due peperoni che sembrano di plastica, arrivano i nuovi corsi organizzati da Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta e tenuti da Ornella Navello sui miniorti urbani biologici.
“I corsi sugli orti urbani nascono nel solco tracciato dalle esperienze degli scorsi anni – spiega Fabio Dovana, presidente Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta – Dal 2007 Legambiente propone corsi dedicati all’ecologia domestica con la convinzione che i grandi cambiamenti nascono proprio dai piccoli sforzi e le buone abitudini di ognuno. Emergenze climatiche o economiche ci spingono a rivalutare i nostri balconi e terrazzi urbani come superfici idonee ad una coltivazione familiare. La pratica diffusa di autoprodurre in città molti vegetali commestibili si sta diffondendo sempre di più. Sicuramente per motivi di sostenibilità, di economicità, di gradevolezza dell’ambiente ottenuto, ma anche per limitare i danni del cambiamento climatico e rendere più vivibile la vita in città in estate o in inverno”.
Al via quest’anno 3 corsi a Torino: inizio delle lezioni i primi di febbraio ma incontri di presentazione già il 25 e 27 gennaio. Grande novità di quest’edizione, un corso interamente dedicato a coppie di adulti e bambini; largo quindi a genitori e figli o nonni e nipoti per imparare insieme antiche tradizioni di coltivazione e nuovi trucchi per ottenere il massimo nel minimo spazio disponibile. E’ obbligatoria la preiscrizione ai corsi, saranno accettate le iscrizioni fino ad esaurimento posti. Verranno forniti i repellenti atossici per iniziare la cura delle proprie piante.
Si ringrazia il negozio Natura&Co di Via Accademia Albertina 1bis (Torino) per aver contribuito alla realizzazione dell’iniziativa.

Tag: , , ,