Il Manifesto per l’autoproduzione da fonti rinnovabili per i Comuni

20150515_131002-850x468

Sviluppo sostenibile ed equità, il futuro dell’energia passa dai territori

Oggi è possibile realizzare un grande sviluppo delle fonti rinnovabili, valorizzando appieno i vantaggi di una produzione locale e pulita, attraverso l’integrazione di questi impianti con moderne smart grid, sistemi di accumulo ed aumentando l’efficienza energetica.

L’obiettivo proposto è aiutare tutti coloro che riescono ad autoprodurre l’energia elettrica e termica di cui hanno bisogno. Spingere i progetti che permettono a famiglie, condomini, distretti di imprese, aziende, utenze distribuite di ridurre gli approvvigionamenti dalla rete o, addirittura, diventare indipendenti, grazie a moderni impianti da fonti rinnovabili integrati con misure di efficienza energetica.

E’ indispensabile, dunque, rimuovere le barriere all’innovazione energetica, ma anche una nuova gestione delle reti di distribuzione elettrica e termica che metta al centro il territorio, valorizzando le differenti risorse locali e trovando risposte alle specifiche esigenze delle comunità.

Il Manifesto per l’autoproduzione da fonti rinnovabili nasce per dare la possibilità a queste idee di diventare realtà e con l’idea di coinvolgere Sindaci da ogni parte della Penisola.

Ma cosa serve per muovere questi cambiamenti?

1. Spingere l’autoproduzione di energia da fonti rinnovabili da parte dei Comuni.

2. Aprire alla produzione e vendita di energia prodotta da fonti rinnovabili da parte di cooperative e imprese ad utenze poste nello stesso ambito comunale.

3. Muovere l’innovazione energetica nei condomini

4. Semplificare e premiare l’autoproduzione da parte di cittadini e imprese.
Manifesto autoproduzione - comuni aderenti

Clicca sulla mappa per visualizzare tutti i Comuni firmatari

 

 

 

 

 

 

 

 

Per info:

energia@legambiente.it

www.comunirinnovabili.it

Tag: , , , ,